Francisca GutierrezCorreva il lontano 1994 quando consegue la laurea in Scienze della Comunicazione e Giornalismo nell’Università Diego Portales di Santiago del Cile. Lavorava già come giornalista sportivo presso El Mercurio, uno dei tabloid più tradizionali del suo paese.

All’epoca, la mia è stata una vera sfida perché si contavano con le dita di una mano le donne che decidevano di fare le reporter tra i campi da calcio e di rugby, sfidando pioggia e sole, ma facendo fronte anche a una mentalità abbastanza restia all’arrivo di studentesse a fare la pratica professionale in un settore nettamente maschile.

Ovviamente, Francisca non si è arresa ed ha cominciato a conoscere le regole degli sport, degli “altri sport”, quelli “NON calcio”. È nata così una passione per un mondo fatto di squadre, di singoli atleti, di sacrifici, di famiglie dedicate a seguire i propri campioni, di speranze, di stadi mezzo vuoti, di motori ruggenti, di mille avventure. Arrivata in Italia nel 2000, decide dedicarsi alla famiglia ed ai lavori più “tranquilli” e tradizionali, vicini a casa. Nel frattempo diventa mamma di due splendidi bambini e, ispirandosi anche a loro, ha continuato a coltivare la sua passione per la scrittura, per il racconto di storie, sia in italiano che in spagnolo.

Francisca GutierrezCirca un anno e mezzo fa ho deciso di riprendere la mia strada da reporter, consapevole che dovevo adattare le mie competenze ad un mondo diverso rispetto a quello della carta stampata. Ho iniziato a leggere, studiare e fare corsi sui social media e comunicazione, blogger e copywriting.

Francisca ha investito parte del suo tempo approfondendo il marketing e le tematiche del settore e, grazie al digitale, è riuscita a creare un suo network, facendo parte di comunità che le hanno permesso di ..“creare contatti al di fuori della rete, molto interessanti a livello professionale ed umano”. Twitter è il suo habitat naturale, perché la riporta proprio all’idea del lavoro del reporter sul campo.

Mi piace la sfida di creare hashtag e raccontare storie in micro puntate da 140 caratteri ciascuna, come ho fatto quest’anno con i miei figli ed il mio viaggio in Cile, con #inviaggioconmamma.

#inviaggioconmamma

“Ma la cosa più importante che ho imparato in quest’ultimo periodo è che gli incontri non avvengono a caso e che ogni passo fatto in avanti nasce proprio da un nostro voler fare e riuscire a fare, da una nostra energia interna che sì è capace di muovere montagne e da un crederci sempre. Credere nelle proprie passioni“.

 

Francisca Gutierrez nel web

Twitter

Facebook Profile

Instagram Profile